Il grido della creazione

Spunti biblici e teologici per un'etica cristiana vegetariana

AA.VV.

Collana I Pellicani

VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 14,00
    - Sconto 15%: € 11,90
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

Se l’uso di mangiare carni è radicato da secoli nella cultura occidentale, la drammatica emergenza ecologica in cui versa l’ecosistema del nostro pianeta − che ha fra le sue cause principali proprio l’allevamento intensivo di animali − e la crescente sensibilità vegetariana rendono attuale e anzi doveroso, in ambito ecclesiale, un dibattito sul vegetarismo.

Sebbene la scelta vegetariana, l’«astenersi dalle carni», sia sempre stata presente all’interno della realtà ascetica e spirituale cristiana, essa viene spesso vista con sospetto e persino con sarcasmo da una certa parte del mondo cattolico, che ritiene il vegetarismo estraneo all’orizzonte ebraico-cristiano. Prima opera teologica in Italia sul tema, Il grido della creazione è una raccolta di saggi che nasce dal lavoro di diversi studiosi coinvolti nei convegni nazionali organizzati dall’Associazione Cattolici Vegetariani. Attraverso i testi dell’Antico e del Nuovo Testamento e i rimandi alla Tradizione, il libro dimostra che questa scelta etica non è staccata dalla teologia cristiana, ma attinge anzi alle sue radici più profonde.

Se l’ideologia mercantile ha portato all’infinito perpetrarsi del processo di distruzione del Creato, la fede cristiana – che ha come fondamento l’amore e il rispetto per ogni essere generato da Dio – può innescare quella rivoluzione definita da Tolstoj «prima tappa della vita morale».