Alberto Indelicato

Alberto Indelicato è stato diplomatico dal 1954 al 1997. Ha prestato servizio a Innsbruck, Vienna, Buenos Aires, Budapest, Parigi (quale presidente del COCOM, Comitato per l’embargo verso i Paesi comunisti). È stato ambasciatore all’UNESCO (1984-1987), a Berlino presso la Repubblica Democratica Tedesca (1987-1990), a Vienna presso l’Agenzia Atomica Internazionale e l’Agenzia delle Nazioni Unite per la lotta alla droga e alla criminalità organizzata (1994-1997). Ha collaborato, e collabora tuttora, con numerose riviste e quotidiani italiani e internazionali; oltre ad aver tenuto una rubrica storica sulla RAI (Passato e presente), ha insegnato Storia dell’Europa nelle Università San Pio V e LUISS di Roma. Tra le sue ultime pubblicazioni, Memorie da uno Stato fantasma (2004), Eurolandia contro l’Europa (2009), Apologhi e piccoli plagi (racconti, 2013), Spie e professori nell’Ungheria di Kádár (2014), Utopisti, idealisti e politici del XX secolo (2016).